Cosa Facciamo

  • Gestiamo i Centri Antiviolenza di Grosseto e Orbetello ed i Punti di Ascolto di Castel del Piano e Follonica dove offriamo alle donne maltrattate un percorso di uscita dal tunnel della violenza
  • Gestiamo la Casa Rifugio, un luogo sicuro per le donne e i loro figli che sono ad altro rischio.
  • Facciamo opera di sensibilizzazione e prevenione nelle scuole e sul territorio.
  • Lavoriamo per l' abbattimento degli stereotipi della violenza di genere.
  • Creiamo reti di sostegno con altre associazioni del territorio

Donne che aiutano le donne

Insieme a Conad contro la violenza alle donne: i braccialetti di DIRE

05.03.2017

PER TUTTO IL MESE DI MARZO
è possibile aiutare l’associazione acquistando nei punti di vendita Conad uno o più braccialetti della linea “dedicata” firmata Keep Me Jewels.
Cinque i soggetti in materiali di tendenza, chiusura in metallo, privi di nichel, realizzati a livello artigianale in Italia.
Ogni braccialetto è personalizzato con una frase rivolta alle donne presente all’interno del cinturino.

DIRE Comunicato "8 marzo: Sciopero Globale delle Donne"

05.03.2017

L’8 marzo le donne di 40 paesi del mondo hanno dichiarato uno sciopero globale dal lavoro produttivo e riproduttivo cui ha aderito anche la Women’s March di Washington.
Sarà un immenso evento planetario cui parteciperanno milioni di donne.
In Italia lo sciopero è indetto da #nonunadimeno, di cui la rete D.i.Re, che raccoglie 77 Centri Antiviolenza sparsi su tutto il territorio nazionale, fa parte fin dal primo giorno. In ogni paese e in ogni città italiana ci saranno cortei, flash mob, assemblee.
Ma cosa significa per i Centri Antiviolenza fare sciopero?

Follonica (GR) 26 feb 2017 Convegno Donne, sport e prevenzione della violenza di genere

21.02.2017

Domenica 26 Febbraio 2017 ore 9.30 Museo Magma Follonica (Sala dei Fantasmi)
Convegno Donne, Sport e prevenzione della violenza di genere
Superamento degli sterotipi e rinforzo della resilienza

Comunicato DIRE: la depenalizzazione della violenza domestica in Russia

04.02.2017

In Russia, il paese con uno dei più alti tassi di donne uccise da un proprio famigliare (oltre 12.000 nel 2016) è stata approvata dalla Duma con 380 voti favorevoli e 3 contrari, la legge che depenalizza le violenze domestiche, ribattezzata la “legge del ceffone” che, teoricamente, dovrebbe consentire ai genitori di educare i figli senza la minaccia di conseguenze penali.

Comunicato stampa Non Una Di Meno

30.01.2017

4 e 5 febbraio incontro nazionale a Bologna verso il Piano femminista antiviolenza e lo sciopero globale delle donne dell'8 marzo

Pages

Subscribe to Associazione Olympia de Gouges RSS