Cosa Facciamo

  • Gestiamo i Centri Antiviolenza di Grosseto e Orbetello ed i Punti di Ascolto di Castel del Piano e Follonica dove offriamo alle donne maltrattate un percorso di uscita dal tunnel della violenza
  • Gestiamo la Casa Rifugio, un luogo sicuro per le donne e i loro figli che sono ad altro rischio.
  • Facciamo opera di sensibilizzazione e prevenione nelle scuole e sul territorio.
  • Lavoriamo per l' abbattimento degli stereotipi della violenza di genere.
  • Creiamo reti di sostegno con altre associazioni del territorio

Donne che aiutano le donne

Grosseto Violentata e picchiata a sangue dal compagno in casa dei genitori

Giornale: 
Data: 
Venerdì, 18 Maggio, 2012

#Picchiata e violentata tanto da dover ricorrere alle cure dei medici, una donna si è alla fine decisa a denunciare il convivente. L’uomo è finito davanti ai giudici (Puliatti, Muscogiuri e Compagnucci) ed è stato condannato a sette anni e quattro mesi di reclusione, oltre al pagamento delle spese processuali, in attesa che il giudice civile quantifichi il danno. I due, lui di Salerno e lei di Orbetello, poco più che ventiquattrenni, vivevano a Orbetello insieme ai genitori di lei e al loro figlioletto di cinque anni.

l Codice rosa per le vittime di violenza presente al Forum della Pubblica amministrazione

Giornale: 
Data: 
Martedì, 15 Maggio, 2012

#FIRENZE Il Codice rosa sbarca al Forum della Pubblica amministrazione di Roma, alla Nuova Fiera di Roma da domani al 19 maggio. <?xml:namespace prefix = st1 ns = "urn:schemas-microsoft-com:office:smarttags" />La Asl di Grosseto, che ha avviato l'esperienza nel 2010, la presenterà nel suo stand. Il "codice rosa" è un'esperienza avviata dal 2010 nella Asl di Grosseto, e dall'inizio del 2012 in altre 4 Asl toscane. Entro la fine del 2012 dovrebbe estendersi a tutte le Asl della Toscana.

Mesi di minacce, botte e sesso Condannato per l’amore malato

Giornale: 
Data: 
Giovedì, 10 Maggio, 2012

#Si erano conosciuti a un corso di lingue. Lei, ucraina residenteaGrosseto, eraildicembre 2007, aveva quindici anni e mezzo. Lui, Dumitru Danut Ungureanu, rumeno pure residente nel capoluogo, di anni ne aveva 19, quasi venti. Galeotto fu quel corso; ne nacque un’amicizi che poi si trasformò in una vera e propria relazione sentimentale, all’oscuro dei familiari della ragazzina che continuavanoa credere che Ungureanu, che pure a loro piaceva, fosse solo un amico. Ma il 19 febbraio 2008 successe il patatrac.

Grosseto Violenta e minaccia la compagna Condannato a quattro anni

Giornale: 
Data: 
Sabato, 5 Maggio, 2012

#Un anno di violenze tra le mura domestiche con minacce di morte e maltrattamenti fisici e psicologici per una giovane donna di origini ucraine residente a Scarlino. Alla fine il tribunale di Grosseto ha condannato il compagno V. S. a quattro anni di reclusione, al pagamento delle spese processuali e di custodia in carcere e all’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni. L’uomo, di 41 anni, nato in Serbia, è stato imputato per aver maltrattato la convivente con ingiurie e minacce, impedendole di uscire da sola, colpendola abitualmente con schiaffi, pugni e calci. S.

Pagine

Abbonamento a Associazione Olympia de Gouges Grosseto RSS