Il Codice Rosa diventa eccellenza

Data: 
2014-12-29T00:00:00
Giornale: 

II Codice Rosa diventa eccellenza L'amministrazione comunale di Grosseto a nome di tutta la città rende omaggio alla task force interistituzionale che si occupa delle persone, siano adulti e bambini o uomini e donne, vittime di violenze. Il Codice rosa si riscopre eccellenza della città e anche esempio da seguire su scala nazionale. Un gruppo di lavoro, che nato nel capoluogo maremmano quattro anni fa, è diventato in poco tempo punto di riferimento in tutto il territorio nazionale. Da gennaio a settembre 2013 sono stati trattati 2.259 casi nelle 10 realtà toscane. Ben 12139 maltrattamenti, 108 abusi, 12 maltrattamenti in seguito a stalking. Di questi 2006 riguardavano gli adulti, 253 i minori. Numeri che a Grosseto si traducono in 349 accessi al Codice Rosa un dato inferiore solo alla realtà fiorentina. Le motivazioni scritte nella targa consegnata sono: "Il vostro encomiabile impegno, lo spirito di collaborazione e la dedizione per chi soffre sono un esempio e un valore per tutta la comunità. La città di Grosseto ringrazia". "Il Codice rosa è una eccellenza della città - ha dichiarato il sindaco Emilio Bonifazi - ed è il frutto della preparazione, della passione, della dedizione di chi, evidentemente, fa del proprio impegno professionale una fonte di ricchezza e di arricchimento. La felice intuizione del Codice rosa nasce a Grosseto e da qui è stata raccolta in tutta Italia. Per questo vogliamo dire grazie all'Asl 9 e alla Procura della Repubblica di Grosseto, che attraverso i loro referenti Vittoria Doretti e Giuseppe Coniglio, si sono fatti promotori di questo progetto".