L'appello del Centro Antiviolenza Safiya

12.12.2016

Dal novembre 2014 è in corso il processo per il femminicidio di Bruna Bovino in cui Safiya è costituita parte civile. E’ stato fin qui un percorso faticoso e complesso.
La costituzione di parte civile di Safiya non è un atto formale, ma fortemente politico, per ribadire che un omicidio di una donna non è solo un fatto delittuoso con nessuna connotazione di genere, ma ci riguarda tutti e tutte.
Troppe volte in questo tipo di processi in aula si trovano solo gli imputati, forti della presenza delle loro famiglie e dei loro collegi di avvocati.
Le vittime spesso non trovano nelle aule dei tribunali la presenza di donne necessarie a dargli la forza necessaria a sopportare la difficoltà di processi dove la vita della donna uccisa viene passata sotto la lente di ingrandimento molto di più di quella degli imputati.
Se è vero che per ogni donna stuprata o uccisa siamo tutte parte lesa, serve dimostrarlo anche con la presenza nelle aule dei tribunali.
La prossima udienza si terrà lunedì 19 Dicembre c.a., sulla sedia dei testimoni ci sarà l’imputato, Antonio Colamonico.
Abbiamo fin ora lottato per salvaguardare il nome di Bruna, le sue scelte di vita, la sua forza e le sue fragilità, affinché  la vittima e le sue scelte di vita non vengano usate come giustificazione di atti ingiustificabili.
Noi di Safiya chiediamo l’aiuto di tutte le compagne dei centri Antiviolenza DiRe, delle Associazioni e di tutti i gruppi legati al movimento delle donne e di tutte/i coloro che lo sostengono , chiediamo di essere fisicamente con noi il 19 dicembre per rivendicare il diritto alla libertà di tutte le donne, alla libertà di vivere. Essere in tribunale ed essere ciascuna di noi Bruna, ma anche Sarah, ma anche …..tutte quante  le donne uccise per mano di uomini, testimoni silenziose in carne ed ossa.
Tutte insieme siamo una forza! La forza del cambiamento. E’ora!!!!!

SAFIYA
Centro antiviolenza
Centro di promozione sociale e culturale delle Donne
Via Don Luigi Sturzo n.c. Polignano a Mare
Tel 333 2640790 mail safiya.onlus@gmail.com