Bilella, accusa e difesa iniziano ad affilare le armi Il pm: "Abbiamo un gran numero di prove"

Data: 
2014-12-31T00:00:00
Giornale: 

GROSSETO E' ripreso ieri, anticipando la data del 14 gennaio fissata in un primo momento, il processo ad Antonino Bilella, accusato di aver ucciso Francesca Benetti, la proprietaria di Vialla Adua a Potassa di Gavorrano, perla quale lavorava. Il processo si era interrotto lo scorso 17 dicembre pochi minuti dopo l'inizio, per una irregolarità nella procedura di estrazione dei giudici popolari. L'estrazione è stata ripetuta lo scorso 22 dicembre ed ha portato all'integrazione di uno dei giudici. Ieri mattina Bilella si è presentato regolarmente in aula, assistito dai suoi avvocati Bruno Leporatti e Francesca Carnicelli. Ha scambiato qualche occhiata con il figlio Luigi, con il quale è stato concesso un rapido incontro durante una pausa del processo. Presenti anche il legale del fratello di Francesca, Agron Xhanaj, e quello dei figli, Alessandro Risaliti. Dopo una prima parte dedicata a risolvere una serie di questioni preliminari, nel pomeriggio si è passati alla requisitoria iniziale, durante la quale il pm Nassi ha insistito sui rapporti tra il Bilella e Francesca benetti, iniziati per motivi di lavoro e poi "degenerati fino all'ultimo giorno di vita della donna", con un "interesse fisico fatto di proposte di relazioni, di regali, fiori, un anello d'oro e approcci fisico". Secondo Nassi quando Bilella capì di essere stato respinto iniziarono pedinamenti, telefonate, "scuse per poter stare solo cari lei".

La Procura ha ricordato che nella villa "sono state trovate numerose piccolissime tracce di sangue, della donna e dell'imputato, con un tentativo di lavaggio" e che Bilella aveva cercato di disfarsi della Punto bianca, portandola dal demolitore.
Più breve la requisitoria della difesa che si è limitata a dire che la Procura in realtà non ha prove di quello che sostiene e che sarà possibile smontare la ricostruzione portata dall'accusa. Il processo è stato quindi rinviato al 15 gennaio, quando avverrà la presentazione e la discussione delle prove, con la decisione o meno dell'ammissibilità di alcune