Minacce alla ex Arrestato per stalking dalla polizia

Data: 
2014-10-19T00:00:00
Giornale: 

GROSSETO Si era presentato a casa della sua ex solo per poterle parlare, ha spiegato. Ma con sé aveva una pistola, ha detto lei che aveva poi chiamato il 113. Arrestato per stalking, l'uomo è stato portato in carcere, dove è avvenuta l'udienza di convalida. Al termine della quale il gip Marco Bilisari ha ritenuto sufficienti i gravi indizi, ha convalidato l’arresto chiesto dal pm Maria Navarro ed eseguito dalla polizia e ha disposto l'obbligo di dimora a Cerveteri, dove il 32enne abita con i tre figli avuti dalla donna, con il divieto di uscire la notte. Difesa Marco Calò. E' avvenuto mercoledì l'episodio di cui si sono occupati gli agenti delle Volanti. Secondo la denuncia della donna, l'uomo si sarebbe presentato a casa di lei - nella zona Barbanella, dove vive in regime di arresti domiciliari per una precedente vicenda - con atteggiamenti minacciosi e addirittura facendo vedere una parte della pistola. La donna si era impaurita, aveva preso tempo, aveva detto al suo ex di aver avvertito la polizia. In realtà l'ha fatto solamente quando l'uomo si era allontanato brevemente. Erano le 14,20 quando la sala operativa della Questura aveva ricevuto la chiamata. L'equipaggio delle Volanti era arrivato sotto casa quando l'uomo era tornato per la seconda volta. Raccolta la denuncia della donna e raccolte le precedenti segnalazioni della donna, la polizia ha proceduto all'arresto. La pistola descritta dalla donna come simile a quella delle forze dell'ordine non è stata trovata. La Procura ha contestato un paio di episodi risalenti ai mesi passati - all'estate per la precisione - quando la donna sarebbe stata pesantemente minacciata dal suo ex: «Ti spezzo le gambe», avrebbe detto tra l'altro. E ciò ha configurato l'ipotesi dello stalking. L'indagato ha negato di aver commesso o voluto commettere atti violenti. E ha spiegato di essere vittima di una sorta di ritorsione, perché la donna da qualche tempo ha allacciato una relazione sentimentale con il nipote dell'uomo, figlio della sorella.(p.s.)