e-mail di Sara, che ha partecipato al progetto scuola 2008-2009

Che cos'è la violenza? Non me lo sono mai chiesto davvero, perchè pensavo di saperlo già. E invece, grazie all'aiuto di questo progetto ho capito quanto la risposta a questa domanda sia paurosamente infinita. Grande. Grande quanto un mondo che si nasconde...ma c'è. Esiste, ed è più vicino di quanto pensassi. E' stato interessante conoscere quanti siano i terrificanti modi di rovinare la vita ad una donna. Interessante è riduttivo: penetrante, coinvolgente, utile. Utile, perchè l'ignoranza spesso uccide. Ma se uno sa, può evitare, o prevenire. Ci vuole qualcos'altro però, qualcosa che un libro, o dei dati statistici non possono dare: qualcuno che dà voce alla paura. Quella voce che spesso è un sussurro, un urlo soffocato. Mi sono però accorta, che ascoltare la paura con le proprie orecchie, dà una forza incredibile. Ecco cosa mi ha regalato questo progetto, oltre che un vasto bagaglio culturale: la forza di ascoltare la paura. Chissà, forse un giorno mi servirà per combatterti, maledetta paura. In parte l'ho già fatto, e ho intenzione di continuare a farlo per tutta la vita. Certo, è facile dirlo, e non dico che sia altrettanto facile metterlo in pratica. Ma ho qualcosa in più adesso, ciò che prima non avevo: orecchie piene di consapevolezza, che ucciderà l'ignoranza, e la nostra amica Paura. Eccomi. Forse sono solo un'adolescente con tante idee. Bene, mi sembra già tanto, no? Queste idee si concretizzeranno un giorno, lo so, me lo sento. Non mi basta che ringraziare tutti coloro che hanno contribuito ad alimentare le mie idee; tutti coloro che mi hanno insegnato che bisogna lottare per vivere, non vivere di lotte. Sara

Data: 
Giovedì, 1 Gennaio, 2009

Progetti e Formazione: